Skip navigation.
Share and Free Speech on line
International Webmasters Association.

Internet e i minori

Logo iniziativa autoregolamentazione Internet e Minori

CONTENUTI MINIMI

Il Codice di autoregolamentazione impone agli aderenti una corretta informazione nei confronti degli utenti su tematiche riguardanti la protezione del minore on-line. A questo proposito il Comitato ha predisposto il seguentetesto di contenuti informativi minimi che ogni aderente dovrà pubblicare sul proprio sito web.

Informazione agli utenti adulti prima di sottoscrivere l'adesione.

Internet è uno strumento per tutte le fasce di età largamente diffuso nelle case, negli uffici e nelle scuole. È utile e può essere divertente ma permette di accedere anche a siti e contenuti non adatti ai minori. Richiede pertanto da parte degli adulti (genitori, insegnanti, nonni e altri parenti dei minori, ecc.) una consapevolezza ed un ruolo attivo per il suo corretto utilizzo.

Si consiglia pertanto di seguire le presenti raccomandazioni e di utilizzare le indicazioni per la navigazione sicura offerte da questo sito, che aderisce al Codice di autoregolamentazione Internet e Minori ( www.urpcomunicazioni.it/internet_minori.htm )

Consigli agli adulti

  • Assistere il minore durante la navigazione fintanto che non siano state adottate tutte le necessarie misure per la navigazione sicura ovvero ogni volta che sia necessario esercitare una funzione di guida e di controllo.
  • Stabilire i tempi di utilizzo del computer e del collegamento in rete[ i ] secondo l'età del minore.
  • Creare un rapporto di dialogo con il minore, essere disponibili, farsi raccontare dei suoi contatti edei suoi interessi in rete (siti visitati, chat, ricerche e scoperte effettuate).
  • Controllare l'eventuale iscrizione a chat verificando che siano garantite per i minori e meglio se con moderatore.
  • Utilizzare per le parole chiave (password) di accesso nomi di fantasia non presenti in dizionari italiani e stranieri; scegliere una combinazione di lettere e numeri che creino una parola facilmente memorizzabile; memorizzare le password evitando di scriverle; non rivelare le password e comunque cambiarle spesso.
  • I servizi di posta elettronica offrono in genere opzioni che permettono di configurarli in modo da evitare la ricezione di messaggi indesiderati e/o dannosi anche per i minori; gli allegati ai messaggi di posta elettronica possono contenere dei programmi eseguibili pericolosi per il sistema informatico, è quindi necessario avere cautela se provengono da persone non conosciute.
  • Controllare periodicamente il contenuto dell'hard disk del computer usato dai minori, verificando la "cronologia" dei siti web visitati.

Indicazioni da dare al minore

  • Non dare a nessuno informazioni personali e della famiglia (nome, cognome, età, indirizzo, numero di telefono, nome e orari della scuola, nome degli amici).
  • Non dare a nessuno informazioni e dati di carte di credito o informazioni bancarie, ed in generale non compilare moduli on line.
  • Non accettare inviti, appuntamenti e non inviare foto.
  • Non scaricare - senza parlarne con gli adulti - loghi, suonerie, immagini o file in genere, sia da Internet che come allegati a messaggi di posta elettronica, che possono creare intromissioni nel computer, ovvero possono comportare costi o addebiti indesiderati.
  • Informare gli adulti se si è letto o visto qualcosa su Internet che fa sentire a disagio o spaventa.

Ed inoltre

  • Leggere sempre con attenzione tutte le indicazioni di accettazione alla navigazione del sito e nel dubbio parlane con un adulto.
  • Rivolgersi all'adulto nel caso di incontro con siti "disturbanti" o indesiderati.
  • Inoltre ricordati che alcuni comportamenti in rete possono essere illegali. Per maggiori informazioni consulta l'apposita guida disponibile presso www.urpcomunicazioni.it/internet_minori.htm

Come segnalare illeciti e comportamenti scorretti

Ulteriori informazioni operative

  • Secondo l'età del minore scegliere filtri o percorsi di navigazione differenziata offerti da questo sito (link a cura dell'aderente) che impediscono l'accesso a siti non desiderati, verificando periodicamente il loro funzionamento.
  • Per informazioni su prodotti per la protezione del proprio PC quali: antivirus, black list, strumenti antispamming, personal firewall[ i ], ecc.: 
  • Per avere informazioni in merito alla tutela dei minori (link di Associazioni, a cura dell'aderente)
  • Per avere informazioni in merito alla tutela del consumatore (link di Associazioni, a cura dell'aderente)

Link


Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.

Altre interessanti proposte

(commento recuperato da lista moderazione)

Vi segnalo la pagina che ho creato sul sito del nostro Circolo, dove potrete trovare altre interessanti proposte.
rivoli1.scuole.piemonte.it

Paola Limone

Link per segnalazioni

(commento recuperato dalla lista di moderazione)

Segnalo www.stop-it.org per denunciare siti web che ospitino contenuti pedo-pornografici.

Gianni Losacco

Strumenti per la censura informatica

Questo è un tasto dolente.

Su questo argomento varrebbe veramente la pena di aprire una discussione. Io personalmente sono contro qualsiasi forma di censura, cancello, barriera informatica.

Certo, è come dire "che l'acqua passa sotto i ponti" e sbarazzarsi del problema.

Non è così, è necessario maturare con le coscienze, educare meglio i nostri figli, starci maggiormente insieme.

Internet è invasa dalla follia dei folli che incontriamo anche sulla "terra", niente di nuovo sotto il sole.

Serve un processo di maturazione collettiva, globale.

jamboo

Open Source e scuole

Nella mia scuola Daniele ha installato firefox su tutte le macchine del laboratorio e disinstallato o nascosto Iexplore, direi che è un buon passo per iniziare.

L'open source in ambienti come i nostri a volte è scomodo, la Pubblica Amministrazione distribuisce .pdf[ i ] .doc .xls ecc. prodotti esclusivamente in ambienti proprietari (Adobe, Microsoft ecc.).

Se in una scuola si utilizzano prodotti per office automation di tipo open source, a volte ci sono dei problemi. Uno di questi è che si bruciano le macro che spesso la P.A. mette nei suoi files .xls.

Migrare verso l'Open Source è una scelta che dobbiamo fare, se non si inizia non si arriva. Per garantirci la possibilità di poter aprire ad esempio un .xls della P.A contenente macro, teniamo per ora pronta una postazione di riserva targata Microsoft.

Se invece di fare contratti con la Microsoft e i suoi buchi, la P.A. decidesse di cambiare e utilizzare prodotti open source farebbe un piacere a tutti (meno che a billi il gattone).

Utilizzare Open Source, è anche un modo per risparmiare sulla spesa pubblica, ma qualcuno forse preferisce farlo facendoci pagare scuole e medicine.

Pianifichiamo una migrazione in tal senso su tutte le postazioni, laboratori e segreterie, esistenti a scuola.

Soluzioni Internet e minori: Filtro ICRA?<br /> No grazie !

Come sempre venditori di acqua calda e pubblicità offrono NON soluzioni.

Ho letto con attenzione le caratteristiche offerte dal filtro ICRA, e con mia sorpresa (non più di tanto), ho scoperto che funziona bene solo con Iexplorer il finto browser[ i ] di Billi il Gattone (leggi Billi Gate - Microsoft).

Soliti discorsi: funziona bene solo con iexplore, non usate firefox ecc. ecc. ma quanti euro hanno preso da Billi questi fantomatici protettori dei nostri bambini?

Come al solito il sito offre banner pubblicitari, gif[ i ] animate e non è accessibile ai disabili, quindi... fidarsi è bene, ma in questo caso non fidarsi è meglio.

Continuiamo la ricerca.

jamboo

PS
Non usate Firefox, barra di Google[ i ], dicono loro, si scontrano con il filtro ICRA e mandano in crash Browser, collegamento internet e computer da resettare :-(

È un errore o una scelta?

Riporto il testo integrale pubblicato su
http://www.icra.org/icraplus/readme/readme.txt

ICRAplus Release 1.3
6 May 2005
© Optenet, i-Config, ICRA

This version of ICRAplus is designed for use on single home[ i ] computers and is subject to the terms and conditions displayed during installation and within the software in the About box.

The known issues at present are as follows:

1. If you use the Firefox browser and override a block message, the filter crashes. This will cut off your internet access (reboot to restore it). The problem does not occur if you override a block message when using Internet Explorer.

2. There seems to be a conflict between ICRAplus and Google Desktop.