Skip navigation.
Share and Free Speech on line
International Webmasters Association.

Un pugno di conchiglie da Capo Rizzuto (KR)

Murales o tendales
Murales o tendales?

Mario agosto 2002


Ho visto “quelli di Torino” e la “Comune”;

Ho visto le speranze di una generazione scorrere dai finestrini della mia Dyane verde;

Ho visto questi alberi crescere e con essi la loro ombra;

Ho visto due delfini piangere per tre giorni la morte del loro giovane cucciolo arenato per sempre su questa sabbia dorata;

Ho visto i miei cuccioli d’uomo muovere i primi passi iniziando proprio da qui la loro corsa incontro al tempo;

Ho visto “rotonde” e “triangole” cercare un’impossibile contatto;

Ho visto “calendari maya” e “madonne nere”;

Ho visto le lacrime di una giovane donna bagnare questa polverosa terra;

Ho visto fuochi rituali spegnersi all’alba;

Ho visto un murales trasformarsi in tendales;

Ho visto sculture di sabbia sgretolarsi al sole;

Ho visto una tartaruga uccisa da uno stupido uomo;

Ho visto il convegno dei gay e la calata dai monti dei ragazzini in cerca di “vita”;

Ho visto un battello pieno di dolore e occhi infossati alla ricerca di un approdo di vita;

Ho visto un cesto vuoto per la raccolta di indumenti destinati agli ospiti del centro di raccolta in località sant’Anna;

Ho visto i reduci del G8 e ho sentito i loro raccapriccianti racconti;

Ho visto falsi miti, riti, santoni, sciamani e guru;

Ho visto il Living Theatre e ne sono stato incantato;

Ho visto i profeti “alla cassa” alle prese con…scontrino o evado ?

Ho visto il giorno accorciarsi e le ombre allungarsi;

Ho visto le stelle cadenti coricato sui multicolori granelli di questa spiaggia;

Ho visto i totem trasformarsi in registratori di cassa;

Ho visto il silenzio piangere nel ricordo di un sitar che cullava i suoi sogni;

Ho visto la musica trasformata in rumore metropolitano;

Ho visto una tribù che danzava al suono di un tamburo;

Ho visto i mercanti di morte accompagnati da splendide donne senza occhi;

Ho visto 1000 volti sotto la stessa maschera d’argilla;

Ho visto la pioggia, le onde di scirocco e le raffiche di tramontana;

Ho visto un parco marino nascere e le bombe dei pescatori di cadaveri morire (forse);

Ho visto gli uomini dagli occhi lunghi avvolti nel loro squallido pallore;

Ho visto il popolo dai lunghi capelli avvolto in una dolce nuvola di fumo danzare tra i drappi argentati della luna piena d’agosto;

Ho visto il popolo dei metalli e la sua insensata opera auto devastatrice;

Ho visto un angelo volare tra le tende e gli eucalipti sulla sua nuvola a righe gialle e nere;

Ho visto le onde alte al largo accarezzare i bassi fondali che custodiscono gelosamente gocce di storia;

Ho visto l’eclissi frastornato dal suono di 100 tamburi;

Ho visto il tempo scorrere e il trasformarsi delle mie ansie in lucidità;

Ho visto Betty felice illuminata dai magici raggi di questo sole cocente;

Ho visto Betty triste in cerca di uno scorcio di luna che l’aiutasse a vedere ciò che solo guardava;

Ho visto le mie corse in bicicletta in compagnia del mio cane;

Ho visto l’ombra delle colline d’argilla avanzare inesorabile alla ricerca dell’incontro col mare;

Ho visto i miei passi, oggi più pesanti, calcare, accompagnati da un ritmico tam-tam, la polvere dell’irto sentiero di ritorno.


Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.

non hai visto, hai solo guardato

scendi, da quella quota si vede tutto piccolo e confuso.

:-)

ciao

Mario Varini

HO VISTO ANCH'IO MA....

Ho visto il Padreterno .. di solito mi sorrideva.
Ho visto ciò che tu non vedi e non senti .. ma io sì.
Ho visto che però quel giorno ero da un mio cliente .. e una mia macchina non funzionava!
Ho visto allora, anzi ho sentito che Egli (superman) ..qualcosa disse.
Ho sentito allora che...con tono garbato mi disse : " MI FACCIA UNA RELAZIONE ".
Allora ho visto ( anzi sentito ) che forse è meglio prendere ( ogni tanto ) la canna da pesca e mollare tutto.

Poesia della serie : "te la dò io la relazione".

Peterpan